NDZUTI giorno 3

Altro safari mattiniero con i ragazzi  (figlia e fidanzato dei gestori del campo)
Hanno deciso di cambiare percorso per cercare di incontrare gli elefanti.
Ci imbattiamo quasi subito in un gufo bellissimo, immobile su un ramo, lo fotografiamo e lentamente ripartiamo. Un gruppo di impala attraversa la strada velocemente e si ferma dall’altro lato ad osservarci. Intravediamo un paio di giraffe intente a mangiare, poi raggiungiamo un laghetto dove sono immersi tre ippopotami. Alcune centinaia di metri dopo ecco uno gnu solitario che si ferma, si gira e rimane lì pochi istanti, il tempo per farsi fotografare. Stop per prendere un caffè e mangiare un dolcetto preparato da una bravissima cuoca di colore. Riprendiamo il cammino, ma di elefanti neppure l’ombra, solo qualche loro escremento. Una miriade di bufali sale lungo una collina e ci fermiamo un bel po’ per farli passare. Sono quasi le 10:00, si è fatto tardi e dobbiamo rientrare per la colazione, ma anche perchè la famiglia olandese che condivide con noi la stessa struttura, deve partire. Colazione a base di uova strapazzate, bacon, toast, polpette di mais e pollo, triangoli di pesce impanati e fritti, macedonia di frutta…insomma per noi un pranzo!!! In realtà il vero pranzo sarà servito intorno alle 15:00. Salutiamo i signori che partono e ci andiamo a riposare. Nel frattempo sono arrivati altri ospiti nel campo.
Una coppia di giovani sudafricani con due figli di 7 e 4 anni.
Usciamo nuovamente per il safari serale, accompagnati dai ragazzi Justine and Sabre, alla ricerca di altri animali da fotografare. Rientriamo a buio fatto senza aver visto un granché
Si cena davanti al fuoco.