Ndzuti giorno 4

Sono quasi le 7:00 quando veniamo svegliati da Justin, colazione soft e dopo mezz’ora si parte per il safari. Fa un gran freddo, ma c’è un cielo terso che permette di vedere le montagne ad est.
Questa mattina gli animali non si vogliono far vedere! Justin cerca di seguire le tracce lasciate dai leoni, ma giriamo per un’ora inutilmente! Ci fermiamo accanto al laghetto in cui tre ippopotami sonnecchiano immersi nell’acqua e tanti impala si stanno abbeverando. Arrivano anche dei facoceri.
Dopo aver bevuto un caffè e mangiato una fetta di torta, si torna al campo per fare colazione. Questa mattina la cuoca sta preparando delle braciole e funghi alla brace, da aggiungere alle uova, ai fagioli, alla frutta ecc. ecc..
Noi ci accontentiamo di un assaggino, ma la famiglia di Cape Town che si trova con noi mangia abbondantemente di tutto. Se penso che fra tre ore si pranza…
Pomeriggio poco interessante con il safari di routine guidato da Bruce alla ricerca di animali che non si vogliono far vedere.
Riusciamo a incrociare un lontano rinoceronte. Rientriamo verso il campo accompagnati da Bruce e da Judy, Mama Seena la cuoca tuttofare ha preparato la cena che consumiamo intorno al fuoco scoppiettante chiacchierando con la coppia di Cape Town. Il freddo pungente vince sulla voglia di stare fuori a parlare, rientriamo quindi per un ultimo caffè prima di andare a letto. Domani si parte per il sud verso Nelspruit da dove raggiungeremo la nostra prossima meta, il Bongani mountain lodge.