Johannesburg

Johannesburg

Prima notte a Johannesburg: ottimo l’albergo “Genesis Suites&Conferencing“.

Dopo aver fatto colazione, preparata da noi nella deliziosa cucina del nostro appartamentino, prenotiamo un tour per domani a Soweto. Quattro ore per un totale di 1200 rand ( circa 81€ ).

Con la macchina ci dirigiamo verso il centro della città. Parcheggiamo presso NewTown e andiamo a visitare il Museum Africa,

ospitato all’interno del vecchio mercato della frutta di Bree St. Questo museo ospita diverse mostre tra cui una sull’evoluzione

 

della musica sudafricana. interessante quella 

 

fotografica, con aggiunta di documentari, intitolata “Apartheid, dalla nascita alla caduta”. L’ingresso è libero.

 

 

Ci incamminiamo per raggiungere l’angolo tra Jeppe St. e Miriam Makeba St. dove si erge la colossale Turbina Hall, considerata una delle costruzioni più straordinarie della città.

Visitiamo Gandhi Square, dove è eretto un monumento al Mahatma che qui ha vissuto ben 21 anni, fino al 1914, diventando un illustre avvocato, dopo aver subito mille umiliazioni per il colore della sua pelle.

 

 

 

 

 

 

Sono le tre di un pomeriggio assolato, decidiamo di vedere la città dall’alto e così raggiungiamo il Top of Africa ( 15 rand a persona). 

 

Uno speciale ascensore ci porta velocemente al piano 50, da dove è possibile ammirare un fantastico panorama dall’alto su tutta la città.

 

 

 

 

Il sole sta per tramontare, si ritorna nel nostro appartamento attraversando prima un quartiere ricchissimo, con ville spettacolare, dove vivono i bianchi, poi una periferia tristemente povera, che ci fa capire che il cammino per l’uguaglianza è ancora molto lungo.